Il mondo dei traduttori online

Come preannunciato in altri articoli uno anche più recente Google ha rinnovato e pubblicato l’aggiornamento della sua app per la traduzione con molte novità.

Google Traduttore realtà aumentata
La prima novità utilizza la tecnologia utilizzata con l’app Word Lens eredita direttamente dall’acquisizione di Quest Visual che Google ha fatto l’anno scorso  ed è quella della cosiddetta realtà aumentata, essa consiste praticamente nel inquadrare con la videocamera qualsiasi testo straniero, sia esso una insegna, un cartello stradale etc e si avrà una rappresentazione di quello che è inquadrato con la sostituzione del testo straniero con quello tradotto, il tutto automaticamente senza bisogno di premere pulsanti o bottoni.

Un esempio di utilizzo su tanti e  più emblematico  è che  si potrà inquadrare un cartello stradale con testo in inglese e questo apparirà in tempo reale con il testo in italiano se si è scelta questa come lingua di destinazione.

Per ora la traduzione è limitata agli accoppiamenti in entrambe le direzioni tra la lingua inglese con italiano, francese, tedesco, portoghese, spagnolo, russo.

Google traduzione dialogo instantaneo

Nello stesso aggiornamento del’applicazione  è stato migliorato il riconoscimento vocale trasformandolo in quello che abbiamo anticipato in questo articolo – Arriverà Google Translate dialoghi – .

Praticamente si potrà instaurare un dialogo o meglio una conversazione con un’altra persona di una lingua diversa semplicemente premendo l’icona del microfono, in questo modo l’app sara pronta a tradurre instantaneamentel’audio del dialogo acquisito tramite il microfono dello smartphone o tablet che sarà posizionato preferibilmente tra i due interlocutori in modo da facilitare una migliore ricezione del microfono.

In questo modo forse mettendo il dispositivo tra se ed un cassa acustica del PC si potrebbe dialogare con un’altra persona in videochat. Naturalmente aspettiamo che questa possibilità dell’app venga implementata direttamente in hangouts in modo da metterlo direttamente in concorrenza con la nuova funzione della traduzione di Skype già ampiamente testata da Microsoft.

C’è da aggiungere che Google sempre con lo stesso aggiornamento ha modificato e secondo noi un po’ peggiorato la funzione “Rileva” che già era presente e che ricordo permetteva di tradurre del testo di un libro, giornale etc, che – spiegato in poche parole – dopo essere stato inquadrato dalla fotocamera si poteva fotografare per avviare subito dopo il riconoscimento del testo – una sorta di OCR – che poi si poteva evidenziare, e tutto il testo evidenziato veniva tradotto nella lingua scelta.

Purtroppo adesso si è potuto constatare quello che secondo noi è un bug, e cioè la funzione “Rileva” non fa che – quasi obbliga – rilevare il testo che è stato già tradotto dalla videocamera della realtà aumentata di Word Lens e non quello originale. Questo perchè mentre prima la funzione “RILEVA” poteva essere raggiunta direttametne, adesso bisogna passare prima di Word Lens che ti traduce (male e parzialmente) il testo inquadrato e poi se si va su “RILEVA” il testo risulta già parzialmente tradotto non bene. Da segnalare.
La funzione “Rileva” è (era) utile ad esempio per acquisire del testo da un libro o rivista in alternativa ad Word Lens che si rivela meno efficace con questo tipo di sorgenti come per altro avvisa Google.

Se il vostro dispositivo non ha aggiornato automaticamente l’app si può sempre rimediare aggiornato direttamente dagli appositi store  Google Play ed App Store

Cerca
Termini e frasi nel web.